E’ difficile scrivere qualcosa sulla propria home page. Forse potrebbe bastare semplicemente presentarsi e dire chi, in fondo, si è.

Ma questo, eventualmente, lo capirete curiosando nelle altre pagine di questo spazio.

Provo invece a partire dalla fine ovvero da cosa, oggi, io vorrei fare. Premetto, sono un musicista, mi considero tale non tanto per cosa ho fatto nè tantomeno per quelle che sono le mie abilità. Sono un musicista per quella che è la mia attitudine verso la musica ovvero una necessità costante che mantengo viva tutti i giorni, nonostante tutto… quel tutto! E’ il mio modo di stare al mondo, è il mio modo di guardare il mondo, un modo che un pò ho scelto ma che soprattutto mi ha scelto… e la fine di cui parlavo prima, ovvero cosa vorrei fare, assomiglia ancora molto a quella di quando ho iniziato…  da quel “primo” giorno sono passati soltanto 23 anni ed io voglio ancora fare musica… la voglio produrre, creare, suonare, registrare e finalizzare.

Io sono come un polmone che, meccanicamente, respira e inspira aria in modo continuo. La mia aria si chiama musica.

Fabrizio “naniz” Barale